You are here

18 Novembre 2015

TheColorSoup personalizza il Natale

È online la piattaforma che propone la stampa dei tessuti on demand

Tovaglie e addobbi natalizi con tessuti personalizzati abbinati a tutorial per realizzare oggetti esclusivi “fai da te”. È la novità proposta da TheColorSoup, piattaforma web per la stampa di tessuti on demand. Attiva da poche settimane, consente di stampare tagli minimi di stoffa (da 1 metro in sù) con grafica proposta dal cliente o scelta tra le centinaia in catalogo. Il cliente può stampare su 20 basi di tessuti greggio differenti, dalla fibra naturale alla fibra sintetica. Un’offerta completa e totalmente personalizzabile destinata ai sempre più numerosi appassionati di sartoria, arredo casa, hobbistica e accessori.

L’idea è maturata in seno al Miroglio Innovation Program da tre giovani appassionati di creatività e digitale: Elena Guarene (project manager), Daniela Bertero (content editor&digital marketing), Lorenzo Zottar (web designer&developer).

Il Gruppo Miroglio (sede ad Alba, Cuneo) ha deciso di investire sul talento e sull’entusiasmo del team affidando lo sviluppo della start up ad H-FARM, la piattaforma digitale nata con l’obiettivo di aiutare giovani imprenditori nel lancio di iniziative innovative e supportare la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale. Il team di TheColorSoup ha seguito per 4 mesi il percorso di accelerazione, nei pressi di Venezia, contaminandosi con la cultura innovativa e il fermento creativo del più grande acceleratore europeo di imprese.

Ad ottobre 2015, dopo mesi di lavoro, la piattaforma è stata lanciata online.

La dinamicità e la creatività della proposta che per le sue caratteristiche non ha eguali in Italia, si abbina all’alta qualità del servizio garantito dalla solidità e dall’esperienza del Gruppo Miroglio, realtà italiana con 60 anni di esperienza nel settore tessile-abbigliamento.

La stampa dei tessuti avviene on-demand ed è 100% made in Alba, con macchine digitali di ultima generazione, uno dei vanti del gruppo italiano che negli ultimi 3 anni ha investito oltre 25 milioni di euro in ricerca e innovazione tecnologica.