You are here

01 Ottobre 2015

MIROGLIO PIAZZA DELLA SCALA SI ISPIRA A MAURITS ESCHER

Gli spazi del flagship store Miroglio reinterpretano l'opera del celebre artista olandese.

A partire dalla Fashion Week milanese e fino a metà ottobre, Miroglio Piazza della Scala trasforma le proprie vetrine  in uno spazio surreale, un rebus visivo dalla forte componente artistico-creativa.

La fonte di ispirazione è l’opera di Escher “Relatività” (1953) nella quale l’artista immagina un ambiente dove si muovono e vivono personaggi simili a pedoni degli scacchi ed in cui una parete diventa un pavimento, le scale stesse cambiano verso a seconda di come vengono interpretate.

Allo stesso modo la geometria di tutte le vetrine del negozio Miroglio Piazza Scala è stata rivisitata in un originale quanto inusuale parallelismo architettonico. Rampe di scale color terracotta si articolano tridimensionalmente all’interno dello spazio, definendo un percorso frammentato e concettualmente infinito. Questa sorta di passerella, percorsa da file di manichini che salgono o scendono le rampe, irrompe in modo inaspettato all'interno del negozio di P.zza della Scala, per presentare e valorizzare al meglio le collezione autunno/inverno 2015 di Caractère, Elena Mirò ed altri brand del gruppo.

Il progetto creativo è stato curato da BBMDS, studio di design fondato sulle idee e sulla continua sperimentazione di nuovi territori di progetto, le cui attività spaziano dall’interior e exibit design ai prodotti di uso quotidiano, per brand italiani e internazionali.