You are here

18 Febbraio 2014

"Metri d’Arte” protagonista a Première Vision

Miroglio Textile presenta la collaborazione con l’artista Paolo Galetto.

Miroglio Textile, da oltre 60 anni punto di riferimento nel settore della stampa tessile, continua a scommettere sul valore aggiunto della creatività e porta a Première Vision i frutti della sua collaborazione con il disegnatore- ritrattista Paolo Galetto.
L’azienda ha negli anni sviluppato un ricco patrimonio creativo, in continua evoluzione grazie alle possibilità offerte dalle soluzioni tecnologiche digitali di ultima generazione e alle importanti collaborazioni con affermati artisti. Una speciale combinazione che da alcune stagioni vuole rendere omaggio all’unicità dell’ingegno italiano e si concretizza attraverso “Metri d’Arte” (il progetto stilistico che fa incontrare produzione industriale e creatività artistica) e “E.volution™ by Miroglio Textile” (la piattaforma tecnologica in grado di offrire una gamma incredibile di soluzioni di stampa nel rispetto delle più rigorose credenziali di sostenibilità).
La collaborazione tra Miroglio Textile e l’eclettico disegnatore Paolo Galetto ha portato alla nascita di tre disegni acquerelli, ideati dall’artista e pensati per essere stampati rispettivamente su una t-shirt, una t-shirt lunga e un abito.
Il progetto testimonia l’importanza che arte e creatività rivestono per Miroglio Textile e la spiccata capacità di intrecciare “ad arte” la sapienza hi-tech che la distingue a immagini, visioni, tratti di pennello, desideri di bellezza, che entrano a far parte del quotidiano attraverso una vera e propria collezione di stampe.

Première VisionMiroglio Textile booth A26/B25, Hall 5

Paolo Galetto
Nato a Torino nel 1962, Paolo Galetto ha lavorato a lungo come visualizer, realizzando centinaia di storyboard per alcuni dei più importanti brand del mondo e per il cinema. Parallelamente ha sempre dipinto. Disegnatore, ritrattista e illustratore, la sua ricerca si è concentrata prima sul paesaggio, poi sulla figura umana. Poi sul mondo della moda e sul ritratto.
Tra i suoi lavori seriali su commissione, in cui ha messo a punto una tecnica che si pone in un punto intermedio tra la sua ricerca e un più marcato intento comunicativo, si pongono le “Voguette”, ritratti femminili realizzati per Vogue Italia.
Da marzo 2010 la pagina della cultura de “La Stampa” ospita inoltre i suoi ritratti dei più importanti pensatori, romanzieri, intellettuali. Attualmente vive e lavora tra Torino e Parigi.