You are here

13 Novembre 2017

ELENA MIRÒ INAUGURA IL PRIMO FLAGSHIP STORE IN PIAZZA SCALA

ELENA MIRÒ RIDÀ LUCE AD UNA LOCATION STORICA NEL CUORE DI MILANO

Archivio immagini e schede di approfondimento (Dropbox): http://bit.ly/EM_store

___

Elena Mirò, il brand espressione della femminilità, del prêt-à-porter dal tocco italiano, dell’expertise nella costruzione di un abito, inaugura a Milano il primo Flagship Store interamente concepito per valorizzare in ogni suo aspetto l’animo e la personalità delle proprie clienti: 350 metri quadrati con 5 vetrine su via Manzoni che si affacciano su Piazza della Scala.

Una location unica in Milano di cui in pochi conoscono la storia. Un racconto che comincia nel 1400 quando il nobile Giovanni Rodolfo Vismara dona ai Frati Minori Osservanti del convento di Santa Maria degli Angeli parte di un edificio che nel tempo prenderà il nome di “Cà delle Comare”. Sulla stessa area, ed a pochi metri, nel 1778 l’inaugurazione del Teatro alla Scala che deve il suo nome alla chiesa di Santa Maria della Scala, sulle cui ceneri venne costruito. Nel 1817 sarà proprio il palazzo tra via Verdi e via Manzoni a dare i natali allo storico Caffè Cova, che diventerà sempre più il centro di ritrovo della cultura milanese. Con la seconda guerra mondiale, arriveranno i danni e la distruzione e solo grazie al lavoro di architetti come Antonio Cassi Ramelli, sarà possibile restituire vita e bellezza all’edificio.

Il nuovo progetto di Elena Mirò parte proprio dalla volontà di rispettare l’heritage del luogo. Il lavoro portato avanti dal team architetti di Elena Mirò si è “nutrito” della storia, del design, delle specificità architettoniche dell’edificio andando a ricreare al suo interno un ambiente che possiede un tono alto ma allo stesso tempo accogliente. Un grande lavoro di restyling, iniziato a Giugno 2017, che si è concluso a tempo di record nel mese di Ottobre. Ora l’intero palazzo è anche dotato di un impianto di illuminazione esterno che restituisce valore e suggestione negli orari notturni. Una luce che proviene dal palazzo e che restituisce vita e preziosità all’edificio, rendendo Piazza della Scala ancora più magica. Un lavoro realizzato nel pieno rispetto del luogo.

L’intervento architettonico interno ed esterno sulla location ha mantenuto a guida del progetto alcuni segni forti, come le arcate esterne ed interne, ed alcuni materiali, poi reinterpretati, tratti direttamente dagli allestimenti originali dell’edifico. “L’equilibrio tra elementi classici e contemporanei” argomenta Andrea Vignolo, architetto di Miroglio Fashion “è il punto fondamentale di tutto il lavoro e si legge e sintetizza al meglio nel diamante in acciaio lucido che, posizionato al centro dello store, esprime il desiderio di contemporaneità del brand, in armonica contrapposizione rispetto agli elementi più classici. Fanno comparsa finiture preziose, in galvaniche ottone e bronzo, pavimenti in legno posati a spiga e marmi di pregio, dettagli tessili. Forma archetipa ricorrente e citata nel design di arredi ed ambienti, l’arco, come figura di riferimento essenziale del linguaggio architettonico italiano, abbraccio ideale, emblematico simbolo di inclusione”.

Martino Boselli, Brand Director di Elena Mirò prosegue “Per noi è un ulteriore step della strategia di un brand da sempre vicino alle donne, 365 giorni l’anno. Una pluridecennale conoscenza delle nostre clienti, del loro lifestyle, delle loro abitudini e aspettative, di cui il brand ha saputo far tesoro arrivando a progettare oggi un flagship store in cui spazi ed elementi architettonici sono concepiti per interpretare in modo intimistico l’essenza ‘curvy’ della donna e offrirle una shopping experience davvero personale”.

Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion, promotore di questo nuovo progetto conclude “Il nuovo Flagship Store di Elena Mirò assume una importanza fondamentale nel percorso strategico di Miroglio Fashion. Ci sentiamo soprattutto responsabili nei confronti di tutti i milanesi e orgogliosi di aver restituito alla città una location con una grande storia che parte dal 1400 e si sviluppa nel tempo. Una storia a cui, attraverso il nostro spazio, vogliamo dare forza e continuità”.

___

Elena Mirò

Oggi Elena Mirò è il brand con maggiore notorietà all’interno del segmento curvy (fonte GFK-Eurisko brand tracking Italia 2016). Una forza ed una reputation importante, costruita in 32 anni di storia attraverso le collezioni, i negozi, l’immagine e vari progetti di comunicazione.

Elena Mirò nasce nel 1985 e fin dagli anni ’90 ha scelto di rappresentare i suoi valori e la sua filosofia con campagne di comunicazione disruptive e idee originali ma sempre cercando di valorizzare la femminilità di ogni donna al di là delle forme. Una filosofia portata avanti nelle ultime tre stagioni anche attraverso la preziosa collaborazione con Vanessa Incontrada, brand ambassador e stilista della capsule collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò”.

Elena Mirò è stata nel 2005 la prima marca curvy a sfilare nel corso della settimana di Milano Collezioni, raccontando un mondo fatto di femminilità, gusto, stile abbinato al sorriso. Un modo differente di concepire la moda e che ha portato nel 2007 ad un importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le persone che oggi danno vita alle collezioni del marchio: 15 stilisti, 42 modelliste e 11 sarte. Un team con un forte know how su stile e vestibilità presente all’interno dell’Atelier Elena Mirò.

Il brand è presente in 28 paesi con 244 punti vendita monomarca (di cui 147 in Italia) e attraverso 872 negozi wholesale (di cui 542 in Italia).

I principali paesi di distribuzione di Elena Mirò sono: Italia, Spagna, Francia, Germania e Russia.

Elena Mirò è uno dei 12 brand di Miroglio Fashion, la terza azienda sul mercato italiano dell’abbigliamento femminile, società del Gruppo Miroglio, nato nel 1947 e leader nel tessile e abbigliamento.

Il lancio del nuovo Flagship Store rientra nel progetto aziendale “300 in 300”, varato a inizio 2017 da Miroglio Fashion sui suoi brand, che prevede un investimento di 15 milioni di euro per l’apertura e il restyling di 300 punti vendita in 300 giorni.

___

Archivio immagini e schede di approfondimento (Dropbox): http://bit.ly/EM_store