You are here

03 Ottobre 2017

ELENA MIRO' CELEBRA LA FEMMINILITA'

Inaugurazione del nuovo Flagship Store di Elena Mirò in Piazza della Scala con sfilata della capsule collection A/I 2017 "Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò"

 

Elena Mirò, il brand da sempre bandiera della femminilità, sceglie di sfilare con le “cartamodelle” per raccontare il percorso ed il lavoro che sta dietro alla creazione di un capo e che porta ogni donna a sentirsi più bella nel momento in cui indossa un abito.

I cartamodelli sono “l’anima di carta” intorno alla quale prende vita un abito.

Vere e proprie opere di “artigianalità seriale”, forme leggere e fluttuanti accompagnate da scritte, appunti, sottolineature realizzate da esperti team di modellisti, partner fondamentali degli stilisti. Dal loro lavoro, dalla loro competenza e capacità di plasmare l’abito sulle forme femminili, nascono collezioni belle da vedere ma anche belle da indossare. Un vero tributo alle donne ed alla femminilità.

“Oggi per noi è una data importante” dichiara Hans Hoegstedt, CEO di Miroglio Fashion “Un ulteriore step della strategia di un brand da sempre vicino alle donne, 365 giorni l’anno. Elena Mirò festeggia l’inaugurazione del nuovo Flagship Store di Piazza della Scala con una sfilata di Vanessa Incontrada, stilista e testimonial della capsule collection A/I 2017. Nel farlo, abbiamo voluto partire raccontando l’anima più vera e profonda della collezione. In quel cartamodello c’è l’origine del nostro know-how, la nostra competenza nel costruire e dare vita ad un abito che possa vestire una donna con stile, gusto, esaltandone la femminilità”.

Roberto Baracco, Direttore Creativo di Elena Mirò prosegue: “Dietro tutto questo c’è il lavoro e la passione dell’Atelier Elena Mirò, un team capace di creare collezioni in grado di valorizzare al meglio una donna: 15 stilisti, 42 modellisti e 11 sarte che di queste donne conoscono i segreti per renderle più femminili e… con un pizzico di sensualità. Un team che ha saputo cogliere gli stimoli, le indicazioni ed i suggerimenti di Vanessa Incontrada, arrivando a dare vita ad una collezione unica, in perfetta sintonia con il DNA del nostro brand”.

“Sono felice, orgogliosa di rappresentare questo modo autentico, reale, di interpretare ed esaltare la femminilità” conclude Vanessa Incontrada. “Dopo due anni di collaborazione con Elena Mirò si è sviluppato un grande affiatamento nel lavoro di team con gli stilisti e modellisti. E’ incredibile come dall’Atelier Elena Mirò si possano disegnare, creare e modellare capi ideali per una donna che lavora, che pensa alla famiglia ma che ama sentirsi bene in qualunque momento della giornata. E’ bello poter indossare capi che possano valorizzare al meglio le donne, senza mai dimenticare il lato sensuale. Questa collezione mi rappresenta al 100%”.

Seguendo la filosofia del “see now buy now” la nuova capsule collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò” è presente già da oggi in tutta la rete di negozi monomarca, nei principali corner, nei negozi wholesale e online su elenamiro.com

 

#vanessadisegnamirò

www.facebook.com/elenamiro

www.instagram.com/elena_miro/

it.pinterest.com/elenamiro/

www.youtube.com/user/elenamirofashion

___

Elena Mirò

Oggi Elena Mirò è il brand con maggiore notorietà all’interno del segmento curvy (fonte GFK-Eurisko brand tracking Italia 2016). Una forza ed una reputation importante, costruita in 32 anni di storia attraverso le collezioni, i negozi, l’immagine e vari progetti di comunicazione.

Elena Mirò nasce nel 1985 e fin dagli anni ’90 ha scelto di rappresentare i suoi valori e la sua filosofia con campagne di comunicazione disruptive e idee originali ma sempre cercando di valorizzare la femminilità di ogni donna al di là delle forme.

A partire dal 2005 Elena Mirò ha sfilato nel corso della settimana di Milano Collezioni raccontando un mondo fatto di femminilità, gusto, stile abbinato al sorriso. Un modo differente di concepire la moda e che ha portato nel 2007 ad un importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le persone che oggi danno vita alla collezione :15 stilisti, 42 modelliste e 11 sarte. Un team con un forte know how su stile e vestibilità presente all’interno dell’Atelier Elena Mirò.

Il brand è presente in 28 paesi con 244 punti vendita monomarca (di cui 147 in Italia) e attraverso 872 negozi wholesale (di cui 542 in Italia).

I principali paesi di distribuzione di Elena Mirò sono: Italia, Spagna, Francia, Germania e Russia.

Elena Mirò è uno degli 8 brand di Miroglio Fashion, la terza azienda sul mercato italiano dell’abbigliamento femminile, società del Gruppo Miroglio, nato nel 1947 e leader nel tessile e abbigliamento.

___

La nuova Capsule Collection “Vanessa Incontrada disegna Elena Mirò”

La collezione disegnata da Vanessa Incontrada è come un guardaroba che racchiude le più importanti tendenze della stagione, e lo fa in modo raffinato: un modo di vestire contemporaneo, uno stile con una sua personalità, ma misurato, senza eccessi e dove la femminilità, punto centrale della collezione, viene valorizzata attraverso i dettagli.

Ogni capo, anche il più semplice, ha una sua storia, che parte dall’intuizione stilistica per arrivare a uno studio accurato del cartamodello, a garantire una vestibilità perfetta.

La grande tendenza dei tessuti di ispirazione british, che appartengono storicamente al guardaroba maschile, è uno degli argomenti principali della collezione.

La scommessa è stata quella di dare a questo argomento un tocco importante di femminilità, lavorando sui tessuti, sui modelli e sugli abbinamenti.

Il cappotto in principe di Galles, interamente cucito a mano, diventa un cappotto-cardigan, destrutturato con alti spacchi, così come la giacca, sempre in Galles, perde la sua connotazione maschile diventando morbida e scivolata, con il collo smoking.

Tutto è reinterpretato, ma con misura, come il pantalone jogging in tessuto laniero, o come il parka che acquista femminilità grazie a nuove proporzioni.

Ad ingentilire, bluse seriche ed abiti leggeri in piccole stampe floreali. Tocchi garbati di lingerie si sposano alla maglieria di cashemire e l’uso importante del velluto regala alla collezione un tocco prezioso e contemporaneo.

La maglieria assume un ruolo importante, come i ponchi passepartout da mettere sopra a tutto, caldi e avvolgenti, in filati preziosi.

Una collezione ricca di dettagli, come i tocchi active che caratterizzano alcuni capi, dove tutto è portato in modo sciolto e destrutturato, con uno studio modellistico attento alle proporzioni che regala alle silhouette una piacevole armonia.

___

Il nuovo Flagship store

Il nuovo negozio di Elena Mirò di Milano Piazza della Scala è caratterizzato da un design che coniuga materiali e segni architettonici classici e contemporanei, alla ricerca di un equilibrio allo stesso tempo rassicurante e stimolante. Concetti che si sintetizzano al meglio nel cristallo riflettente centrale che esprime un concetto di contemporaneità, fungendo da elemento di contrapposizione rispetto agli elementi più classici.

Fanno così comparsa finiture preziose, in galvaniche ottone e bronzo, pavimenti in legno posati a spiga e marmi di pregio, a cui si abbinano moderni volumi poligonali in metallo specchiante e dettagli tessili.

Forma archetipa ricorrente e citata nel design di arredi ed ambienti, l’arco, come figura di riferimento essenziale del linguaggio architettonico italiano, abbraccio ideale, emblematico simbolo di inclusione.

___

Il piano negozi “300 in 300”

Il lancio del nuovo Flagship Store rientra nel progetto aziendale varato a inizio 2017 con un investimento di 15 milioni di euro che prevede 300 tra aperture e restyling in 300 giorni (8 brand di Miroglio Fashion coinvolti nel progetto).

Per quanto riguarda Elena Mirò sono 15 i negozi già finalizzati, a cui si aggiungeranno altri 10 negozi entro fine anno, per un totale di 25 interventi.

“Questo piano straordinario di investimenti per valorizzare la nostra rete di negozi si inserisce nella più ampia strategia di rilancio di Miroglio Fashion” ha commentato Hans Hoegstedt, CEO di Miroglio Fashion. “In un mercato molto dinamico che va sempre più verso la massificazione, come quello della moda, è fondamentale saper essere sempre più vicini, sia online sia offline, ai desideri delle clienti, e riuscire ad offrire loro un’esperienza nei negozi sempre più distintiva e personalizzata, unica per ogni marchio. Pensiamo sia questa la ricetta vincente, per un’azienda storica della moda italiana come Miroglio, per continuare a operare con successo nel mercato italiano ed internazionale”.