You are here

16 Febbraio 2008

Autunno/Inverno 2008-09: il glam pop di Elena Mirò

Flash di colore che illuminano in modo improvviso e con sorprendente vivacità la notte, in una metropoli immersa nei toni scuri.

Ciclamino, iris e verdi accesi. Così la nuova collezione Elena Mirò si accende di lampi fluo, prepotentemente pop. Glam vertiginoso, per una donna dall’attitudine nuova.

Modello femminile di riferimento è Deborah Harry, ex leader dei Blondie, indimenticata regina del cool. Così le maglie in angora, iper colorate e oversize, sono accoppiate a pantaloni neri, morbidi, dal taglio maschile. Una severità formale, virata in glam dall’uso di tessuti laminati, spalmati nero. 
           
E proprio su questi incontri/contrasti gioca la collezione, compiendo continue e gioiose incursioni nel guardaroba maschile, che per Elena Mirò diventa una scatola di Pandora colma di tesori straordinari. In particolar modo gli accessori, come le cravatte e le bretelle che, trasformati in ammiccanti gioielli androgini tempestati di strass, diventano un dichiarato omaggio al David Bowie di Ziggy Stardust.

Come per il Duca Bianco, la vita si gioca su un palcoscenico glitter dove le paillettes brillano negli occhi degli spettatori.  Verdi, come quelle delle bluse, o dorate, come quelle delle giacche, gonne ed abiti.

Una collezione dove la commistione maschile/femminile privilegia una sensualità equilibrata, positiva. Un modello che Elena Mirò celebra ed esporta con successo in tutto il mondo.